di Vito Finocchiaro

VITO

Un incessante percorso, il mio, tra i sentieri dell’Etna, il nostro “Gigante buono”, la cui immensa bellezza si canta da secoli e il cui “essere” da sempre affascina noi uomini, avidi di conoscere i suoi più intimi meandri. Una terra, questa, ricca di contrasti, fonte inesauribile di dualismi, ma al contempo misteriosa e feconda. Non c’è un solo giorno in cui noi, Genti dell’Etna, non alziamo lo sguardo al cielo, consapevoli che qui, da un momento all’altro, tutto può accadere.

Qui, in un istante, può spezzarsi un equilibrio e impotenti non ci resta che assistere all’incommensurabile forza di Colei che domina su questi luoghi: A Muntagna. Un posto unico al mondo, dove ci si sente sospesi tra cielo e terra, perché mentre ne ammiri la potenza e i segreti, tra i paesaggi lunari delle distese di lava e i suoi crateri, puoi anche osservare l’orizzonte del mare. Un territorio dove la forza della natura mescola i suoi elementi creando paesaggi dai contrasti forti e dove fantasia e psiche, dando vita ad immagini surreali e sfuggenti, regalano emozioni indimenticabili.

Tra questi luoghi, fotografandone l’essenza, in un giorno che sembrava come tanti, ho toccato con mano la forza della natura. Sabato 18 marzo 2017, durante una documentazione dell’eruzione, un cambiamento nel percorso di ritorno mi ha coinvolto in un evento eccezionale: un’esplosione freatomagmatica. La decisione per un tragitto più lungo, ma meno faticoso e all’improvviso la presa di coscienza che, dietro ad un cratere, a quota 2500 metri, sta accadendo qualcosa… del fumo bianco comincia a sollevarsi dal terreno.

Mille pensieri e una decisione da prendere. Il fumo bianco aumenta, si espande, riprendo in mano la mia macchina fotografica. Voglio documentare quanto sta accadendo. Un’altra frazione di secondo e poi un’esplosione terribile alle mie spalle. Un’istantanea espansione di vapore dà vita ad una gigantesca e spettacolare nube, dal colore grigio rossastro, che si solleva dal fronte lavico e con la velocità di un lampo si propaga tutt’intorno, avvolgendosi su se stessa mentre sale verso il cielo. Una frana di lava incandescente si è scontrata con i blocchi di neve. La differenza di temperatura fra il magma e il manto nevoso ha provocato uno scoppio violentissimo.

Secondi che sembrano non avere fine. Vapore, acqua, cenere, schegge incandescenti schizzano ovunque. Come un Gigante che si solleva da terra, le sue braccia possenti avvolgono la funivia. Rimango immobile, con lo sguardo immerso nella grandezza di quella potenza e mi rendo conto di quanto noi uomini siamo piccoli e impotenti di fronte a tanta maestosità. Vedo la nube dirigersi verso il Golfo di Catania, passa davanti ai miei occhi, offusca il cielo. Una speranza…che il vento non cambi prima della nostra discesa…

Nella bellissima foto di Vito Finocchiaro con il titolo: la spettacolare esplosione generata dall’interazione tra il magma e la neve, una reazione che fa innalzare una gigantesca nuvola di vapore che si espande ad altissima velocità. Nella fotogallery, la straordinaria documentazione dell’esplosione freatica, nella affascinante sequenza del bravissimo fotografo mascalese.

Vito Finocchiaro è nato e vive tuttora a Mascali, alle pendici dell’Etna, nel 1965. Ha appreso i segreti della fotografia da suo padre e la passione per questa forma espressiva è costantemente presente nella sua vita. Libero professionista. Attento osservatore delle problematiche. L’amore per la sua professione gli ha consentito di “vivere” e di “raccontare” genti e avvenimenti della sua terra e di terre lontane, quelle dei suoi viaggi in Cina, Cuba, Perù, India, Messico. Dal suo interesse per il sociale ha avuto inizio anche la collaborazione con le Onlus e un Progetto con l’Unitalsi Nazionale (“Treno Bianco”).  Ha esposto le sue fotografie in Italia e all’estero: Photography Museum of Lishui China; Orvieto Fotografia; Laboratorio Galleria Montmartre, Francia; Mosca International Photo Awards; Los angeles; Pubblicazioni sulla nota rivista fotografica cinese “Photo Word”; Intervista sulla rivista fotografia “Progresso fotografico serie Oro”; Pubblicazione su Phot Magazine (Spagna). Importanti e molteplici i riconoscimenti nel mondo: Cina (Silver, Bronze); Russia (Bronze); India (Bronze); Francia (Gold, Bronze); International Colour Awards U.S.A. (honorable Mention); Australia (Silver, Bronze);  I.P.A. International Photography Awards U.S.A. (24 honorable Mentions); FIIPA Italia (Gold, Silver, Bronze); Unitalsi, Vincitore assoluto Contest “Dai colore alla vita”; Tifa Tokio

 

 

 

Vito Finocchiaro

Leggi tutti gli articoli