Oggi è domenica e il Vulcanico vi porta virtualmente a spasso, con un’ampia fotogallery realizzata alla fine della scorsa settimana, in un luogo di grande fascino storico e culturale, la Villa Lampedusa di Palermo (realmente la Villa del Gattopardo, quella del principe Giulio Fabrizio Maria Tomasi di Lampedusa descritta nel romanzo come Villa Salina), dove è stato collocato un parco tematico altrettanto affascinante e di notevole valore scientifico e didattico: il Parco dei Dinosauri.

Nel verde della villa, si ergono a grandezza naturale le 24 gigantesche figure di questi rettili di milioni di anni, da sempre grande attrazione e insieme incubo per i bambini. Particolare curioso e di grande impatto visivo: alle spalle dei dinosauri, spiccano come si vede nelle foto i palazzi della Palermo nuova, in un contrasto quanto mai stridente, ma sicuramente suggestivo e che dà l’idea di un viaggio infinitamente lungo … ma altrettanto breve nel tempo, tra i giganti del passato e la invasiva edilizia contemporanea.

Ecco la scheda ufficiale del Parco tematico dei Dinosauri, tratta dal sito ufficiale www.dinosauripalermo.it

“Il termine Dinosauro, coniato dal paleontologo inglese Richard Owen nel 1842, indica un gruppo di rettili di varie dimensioni che dominarono l’ecosistema terrestre circa 65.000.000 di anni fa. Il Parco Tematico Dinosauri a Palermo, racconta lo studio dei dinosauri in continua evoluzione. Ad oggi si conoscono circa un migliaio di specie di dinosauri e mediamente ogni due settimane viene fatta una nuova scoperta. Le ricostruzioni che troverete nel Parco Tematico Dinosauri a Palermo constano di ventiquattro esemplari animati, a grandezza naturale dotati delle ultime novità in campo tecnologico e di nuova generazione, realizzati con i colori che si ritiene possano aver avuto, si stagliano in tutta la loro imponenza nel verde del parco di Villa Lampedusa protagonisti del viaggio in un tempo lontano decine di milioni di anni. Il parco di Villa Lampedusa – è la famosa villa del Gattopardo – rappresenta a Palermo un’ oasi di pace immersa nella natura incontaminata, tra ulivi, mandorli, agrumi e frutteti; nell’area antistante le Ex Scuderie si erge l’antica “torre dell’acqua”, 27 mt. ,  la più alta della Sicilia”.

Ed ecco la mia fotogallery, che si conclude con un … affettuoso incontro con il Tirannosaurus Rex.

 

Gaetano Perricone

Leggi tutti gli articoli