Ricorre in questi giorni il quindicesimo anniversario di quello che può essere considerato l’ultimo, imponente evento eruttivo dell’Etna, che in poche ore cancellò la stazione turistica di Piano Provenzana. Per chi non  l’ha visto e per chi vuole rivederlo, per rivivere e non dimenticare, riproponiamo lo splendido e ormai famoso documentario (già pubblicato dal Vulcanico a dicembre dello scorso anno) che racconta in modo esemplare, con immagini strepitose e testo efficacissimo, i giorni intensi e gli innalzanti avvenimenti di una delle più importanti e significative eruzioni della storia della Muntagna Patrimonio dell’Umanità. L'”eruzione perfetta”, appunto.

di Gaetano Perricone

Se non l’avete ancora visto e amate l’Etna, la Grande Bellezza e Potenza della Natura, vale decisamente la pena che lo vediate: ecco per voi lo straordinario documentario “Etna 2002-2003: l’Eruzione Perfetta“, realizzato dal giornalista della Tgr Sicilia Giovanni Tomarchio, l’uomo che con le sue immagini racconta meglio di ogni altro al mondo il più alto Vulcano attivo d’Europa, insieme ai due eccellenti vulcanologi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, INGV, Alessandro Bonaccorso e Marco Neri.  Un lavoro importante e quanto mai prezioso, a mio avviso uno dei più affascinanti e completi mai realizzati, che in circa mezz’ora illustra con estrema precisione e chiarezza divulgativa, con un testo efficacissimo oltre che con immagini strepitose, uno degli eventi eruttivi più complessi e significativi di sempre, con risvolti anche drammatici, dell’Etna Patrimonio dell’Umanità (in brevissimo tempo, la notte del 27 ottobre 2002, le colate laviche coprirono la stazione turistica di Piana Provenzana, Etna nord) e il modo in cui fu affrontato dalla comunità scientifica etnea e dall’apparato di protezione civile. Un documentario appassionante, che fa molto riflettere sulla infinità piccolezza dell’uomo di fronte alla grandezza e alla potenza della Muntagna e sulla necessità di un approccio sempre più rispettoso e corretto.

La didascalia dell’eccezionale documentario, reso disponibile molto di recente su Youtube dall’Ingv, con link alla sua pagina ufficiale www.ingv.it, ne descrive in modo incisivo i contenuti: “Propagazione di fratture eruttive, formazione di spettacolari coni piroclastici, attività esplosiva e ricaduta di cenere per mesi, minacciose colate di lava in differenti fianchi del vulcano, vistose deformazioni del suolo, marcata sismicità.  In azione un complesso sistema di attività scientifiche di monitoraggio e studio del vulcano e di protezione civile. “L’ Eruzione Perfetta” è un documentario scientifico co-prodotto dalla Rai e dall’INGV a seguito degli eventi eruttivi che hanno interessato l’Etna dal 27 ottobre 2002 al 29 gennaio 2003″.
Il video ha scopo di divulgazione scientifica. I copyright sono esclusivi della Radio Televisione Italiana (RAI) e dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

Ed ecco per voi “L’eruzione Perfetta“, con un grandissimo grazie e altrettanto grandi complimenti agli autori Alessandro Bonaccorso, Marco Neri, Giovanni Tomarchio, alla RAI e all’INGV per questo eccezionale contributo di conoscenza per il grande pubblico di quella formidabile macchina geologica che si chiama Etna e della sua meravigliosa attività.

Il link al sito ufficiale www.ingv.it è:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gaetano Perricone

Leggi tutti gli articoli