“Attività eruttiva del Cratere Centrale, riprese da sopra l’orlo Cratere di Nordest e Voragine stesso, purtroppo senza treppiede, quindi a mano libera. Riprese in 4k”. 

(Gaetano Perricone). Descrive così su YouTube, come sempre con pochissime e semplici parole, il suo magnifico, ancora una volta quanto mai emozionante video girato ieri Michele Mammino, lo “stambecco dell’Etna“, straordinario personaggio protagonista di fantastiche ascese solitarie in vetta al vulcano grazie ad una particolare capacità di inerpicarsi e alla sua resistenza fisicache con la consueta tempestività, dovuta ad una presenza costante sulla sommità dell’Etna con un attaccamento e una passione infinita, ci regala sempre con grande semplicità, entusiasmo, modestia immagini di una bellezza unica.

Questa volta il suo video, che ancora una volta condividiamo per fare un piccolo regalo agli amici del nostro blog, ha un valore speciale: la nostra Muntagna Patrimonio dell’Umanità ci fa gli auguri con la sua prima attività del 2020, l’anno Venti Venti con il quale entriamo nel terzo decennio del 21esimo secolo.

Vale la pena riportare, dal blog INGVVulcani, il breve commento del grande Boris Benhcke: “L’Etna comincia l’anno 2020 come ha concluso il 2019: in uno stato piuttosto stabile, con una modesta attività eruttiva a tre dei suoi quattro crateri sommitali (Voragine, Nuovo Cratere di Sud-Est e Cratere di Nord-Est)”.

Grazie sempre di vero cuore, a Michele Mammino per la preziosissima e costante documentazione e le emozioni che ci riesce sempre a regalare.

 

Gaetano Perricone

Leggi tutti gli articoli