di Gaetano Perricone

ECCOMI-QUA-237x300

“Speriamo che anche questo nemico, che ora ci pare irriducibile mentre sconvolge le nostre giornate in un modo che mai avremmo immaginato possibile, presto si spenga in qualche starnuto di stagione. Nel frattempo non abbiamo alternative: dobbiamo fare appello al nostro coraggio, alla nostra lucidità e al nostro spirito di sacrificio per combatterlo con tutte le nostre forze. Dobbiamo fermare l’epidemia, costi quel che costi. Siamo noi contro il virus e a vincere dobbiamo essere noi. Con l’aiuto della scienza, in passato disprezzata e ora adorata e chiamata come ultimo soccorso a difenderci da un invisibile contagio. Quella scienza imperfetta fatta di uomini deboli e fallaci che in questo terribile momento ci appare l’unico scudo in grado di proteggerci da un’inaspettata e angosciante minaccia”.

Roberto Burioni
Roberto Burioni

Si conclude così il libro “Virus, la grande sfida”. Dal coronavirus alla peste: come la scienza può salvare l’umanità, scritto in corso di epidemia dall’illustre virologo e microbiologo Roberto Burioni – insieme all’epidemiologo Pierluigi Lopalco, li vediamo entrambi quasi ogni giorno in tv -, in libreria dal 10 marzo scorso.

L’ho acquistato subito in formato e-book, l’ho “bevuto” in poche ore e ho fatto bene: oltre ad essere un formidabile manuale per comprendere dal punto di visto scientifico quello che sta accadendo, scritto in modo talmente chiaro da potere essere compreso anche dai giovanissimi, è anche un esaustivo affresco di tutte le più terribili pandemie della storia dell’umanità. Uno spaventoso e dettagliato racconto, tra scienza e ricostruzione storica, che va dalla peste alla mostruosa spagnola – la più letale di ogni tempo – , dall’ebola all’Aids, per finire ai due Coronavirus, Sars e l’attuale Covid-19, tutto quello che c’è da sapere sulle malattie che hanno terrorizzato e decimato il genere umano.

coronavirus

Confesso che il professore Burioni, di pelle, non mi ispira particolare simpatia per la sua a volte stucchevole saccenteria, ma in questo importantissimo lavoro mostra tutta la sua competenza di scienziato di prim’ordine e le sue capacità di divulgatore, indicandoci con estrema chiarezza le strade possibili per vincere il terribile nemico.

Da leggere adesso, come il ferro che va battuto mentre è ancora caldo. Per sapere e capire di più su quanto ci sta accadendo, ma anche per contribuire alla lotta contro il Coronavirus, visto che i proventi verranno devoluti alla ricerca.

#iorestoacasa. E leggo, leggo …E’ sempre la migliore occupazione.

Gaetano Perricone

Leggi tutti gli articoli