FONTE: INGVCOMUNICAZIONE

PAINGV_2018-bannerweb

A due anni dall’inizio della sequenza sismica di Amatrice-Visso-Norcia, martedì 30 ottobre 2018 l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) apre le porte delle sue sedi per presentare le attività di ricerca e servizio dellEnte e per parlare di territorio e pericolosità. Per l’occasione, seminari, esposizioni e visite guidate organizzate dai dipartimenti INGV Ambiente, Terremoti e Vulcani.

In tutte le sedi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia si svolgerà dunque una giornata “Open Day” in cui, ancora una volta, l’istituto aprirà le sue porte ed accoglierà studenti e cittadini. Questa giornata rappresenta una ulteriore occasione per conoscere da vicino i ricercatori dell’INGV, accostarsi alle loro attività quotidiane, comprendere le ragioni e gli obiettivi del loro prezioso lavoro.

logo INGV CATANIA

Presso l’Osservatorio Etneo, in piazza Roma 2 a Catania, saranno svolte due attività:

Sismologo per un giorno(ore 9:30 – 13:00) sarà interamente dedicata agli studenti in visita (max 30). Attraverso un percorso conoscitivo, i ragazzi si avvicineranno al lavoro del sismologo, all’attenta e preziosa attività di sorveglianza e al dettagliato monitoraggio sismico delle aree vulcaniche siciliane. Approfondiremo la tematica dei terremoti anche grazie a momenti di confronto e dialogo tra ricercatori e studenti. Alla fine del loro percorso i ragazzi potranno apprendere alcune soluzioni pratiche per ridurre i danni non-strutturali causati dai terremoti, attraverso i risultati del progetto, finanziato dalla Commissione Europea, KnowRisk (Know your city, Reduce seISmic risK through non-structural elements)

Il terremoto: tra paure e certezze” (ore 17:00 – 19:00) rivolta al grande pubblico, sarà composta da una prima parte dedicata ad un breve ciclo di mini-conferenze, a cui seguirà una seconda parte in cui ci sarà ampio spazio per un informale e sereno dialogo con i ricercatori dell’Osservatorio Etneo. Con l’occasione si potranno approfondire alcuni aspetti legati ai terremoti, con l’obiettivo di giungere ad una maggior comprensione e consapevolezza dei rischi.

http://comunicazione.ingv.it/

Gaetano Perricone

Leggi tutti gli articoli