Myrina3
Laura Prastani, Myrina

“Glare of life” è un inno alla rinascita che Myrina – il nome attribuito all’autrice Laura Prastani dalle due sorelle maggiori, che così la chiamavano per gioco durante la sua infanzia – dedica a tutte le donne capaci di sconfiggere le devastanti amarezze grazie al potere salvifico del sentimento materno. Il testo della canzone ha stimolato l’ispirazione del compositore Domenico Longo che ha influito decisamente sullo sviluppo della pianificazione, il cui progetto definitivo è stato realizzato con la collaborazione della Band così composta: Laura Prastani voce; Domenico Longo al pianoforte; Giuseppe Sciuto alla chitarra; Giacomo Patti al basso; Davide Romano alla batteria e il contributo di Carlo Longo e NuevArte Studio – recording e mastering Alfio Di Cataniafotografia.

Nello splendido video realizzato sull’Etna per “Glare of Life“, notevoli suggestioni  vengono dallo scenario. “La melodia addolcisce le asperità”, spiega Laura Prastani. Ma è importante anche la presenza dell’armonia vitale (visitatori inclusi) in luoghi nati dall’energia distruttrice.

Il testo è stato composto in lingua inglese, per cui la traduzione qui a seguire, che pubblichiamo per far conoscere ai lettori del Vulcanico.it il bellissimo messaggio di speranza contenuto in questo brano, non rispecchia i ritmi e le assonanze dell’originale.

Myrina2

Quando ho compreso che tutto il mio mondo stava crollando, quando ho visto che il velo nero dell’oscurità stava stendendo un gelido manto su di me e copriva gli ultimi barlumi della mia anima con il suo gelido, tenebroso… rigido strato

Io ho tentato di afferrare ogni appiglio che mi aiutasse sfuggire al mio crollo… e la paura del peggio stava oscurando tutta la luce del cielo, tutti gli evanescenti splendori del mio orizzonte… e le ancore che io avevo vicino a me! Io stavo rinunciando ai miei giorni e alle mie speranze… quando ho colto i loro occhi scintillanti.

I miei poveri occhi annebbiati       nei loro occhi… hanno ritrovato la gioia della vita. Hanno spazzato via tutta la tristezza della foschia. Ora io posso vedere l’alba scintillante di un nuovo giorno indulgente.

Tutta la mia anima… ora si sta riscaldando. Il mio misero cuore sta ritrovando il ritmo che mi dà nuove speranze. Ora tutta la mia vita ha un nuovo signifcato che io riesco a vedere e percepire, dopo aver visto la luce prodigiosa che si sprigiona dagli occhi delle mie figlie. Sono i fari che illuminano il mio cammino ed indicano a me tutto il mio futuro.

I miei poveri occhi annebbiati  nei loro occhi… hanno trovato la gioia della vita. Hanno spazzato via tutta la tristezza della foschia. Ora io posso vedere l’alba scintillante di un nuovo giorno indulgente.

Sono i fari che illuminano il mio cammino ed indicano a me tutto il mio futuro.

 

 

 

Gaetano Perricone

Leggi tutti gli articoli