di Antonio De Luca 

I Monti Sartorius durante la stagione autunnale si accendono. Le betulle di cui l’area è piena si colorano di un giallo talmente bello da lasciare meravigliati, esterrefatti. Questo mio contributo vuole essere anche un incoraggiamento a superare anche i mesi finali di questo 2020, che è sicuramente stato un anno terribile per tutti noi. La natura però è sempre lì, ci aspetta, ed ogni anno ci regala questi spettacoli straordinari che ci danno emozioni e speranza.

 

SENTIERO NATURA MONTI SARTORIUS (Fonte Ente Parco dell’Etna)

Lunghezza del percorso: circa 4 chilometri

Dislivello: 100 metri.

Tempo di percorrenza: circa 2 ore.

Difficoltà: facile

Punto di partenza e di arrivo: sbarra forestale presso Rifugio Citelli, Etna nord est

Questo sentiero, tra i più suggestivi e frequentati del territorio del Parco, è localizzato nel versante nord est dell’Etna, a poche centinaia di metri dallo storico Rifugio Citelli del CAI, in territorio di Sant’Alfio.  Il percorso, che riveste eccezionale interesse sia dal punto di vista geologico che botanico, si snoda ad anello a partire dalla sbarra forestale posta a quota 1660 m. /slm per circa quattro chilometri. Lungo il sentiero, che presenta 6 punti di osservazione, si incontrano radure ricche di specie endemiche, “bombe” vulcaniche di notevoli dimensioni e formazioni boschive dominate dalle betulle (Betula aetnensis).

Il grande interesse geologico è invece rappresentato dalla imponente colata lavica del 1865, che ha dato origine ai Monti Sartorius (in onore e a memoria dello studioso Sartorius von Walterhausen, che fu tra i primi a riportare cartograficamente le più importanti eruzioni dell’Etna), caratterizzati dal tipico allineamentoa bottoniera dei conetti eruttivi. La maestosa colata di estende per circa otto km, con uno spessore medio delle lave di oltre 12. m; la morfologia superficiale è molto accidentata per la presenza di lave e blocchi scoriacei a spigoli vivi su cui sarà bene, camminando, prestare particolare attenzione.

ETNA – SICILIA – ITALIA

Copyright – 2020 PassioneEtna

® Antonio De Luca (tonyetna@hotmail.it)

Con il titolo: i Monti Sartorius come si presentano oggi nella foto di Santo Scalia

Antonio De Luca

Leggi tutti gli articoli

Commenti recenti