Boris Behncke e Marco Neri

(Gaetano Perricone). Ho appena assistito dal vivo in streaming, con grande interesse e altrettanta emozione, a quella che può senza alcun dubbio essere definita una vera e propria “lectio magistralis” sui vulcani italiani nell’ambito del National Geographic #FestivaldelleScienze.  In cattedra i due grandi vulcanologi e cari amici dell’INGV- Osservatorio Etneo Boris Behncke e Marco Neri, brillantemente coordinati da Gian Filippo De Astis. Tre quarti d’ora di conferenza intensissima e appassionante, cominciati con una affascinante frammento in bianco e nero di una video-fiction di 18 anni fa in cui Marco e Boris interpretano Goethe e un suo accompagnatore sul Vesuvio e riempiti da una splendido video didattico su tutti i vulcani del nostro Paese e le loro origini – con l’Etna primattore – e un altro sulle eruzioni esplosive, introdotti e commentati dai due vulcanologi, Marco il “traduttore” in linguaggio comprensibile per tutti del patrimonio di conoscenza su queste straordinarie macchine geologiche e Boris “ambasciatore” del fascinoso mondo dei vulcani. E poi ancora il tema fondamentale della convivenza tra uomo e vulcano e sull’altro sempre più importante della necessità della comunicazione e divulgazione di questi argomenti ai giovani e a fasce sempre più ampie della popolazione, per fare conoscere i vulcani e la loro attività e preparare più gente possibile ad affrontare eventuali rischi. Assolutamente imperdibile per chi ama l’Etna e i vulcani e dunque anche per gli amici di questo blog, ai quali pensiamo di fare cosa gradita proponendo la conferenza appena trasmessa.

L’Italia è la culla della vulcanologia, che qui nasce attraverso i racconti di uomini che da tremila anni cercano risposte all’incessante succedersi di eruzioni di vulcani perennemente attivi quali lo Stromboli e l’Etna. Questi due vulcani sono qui raccontati attraverso il sapere scientifico moderno dagli scienziati di oggi, con l’intento di rendere accessibili informazioni utili per la salvaguardia delle popolazioni che abitano le pendici di questi affascinanti ma turbolenti giganti di fuoco.

a cura di INGV. Boris Behncke, Ricercatore presso l’Osservatorio Etneo dell’INGV;  Gianfilippo De Astis, Ricercatore INGV; Marco Neri, Ricercatore INGV

 

 

 

Gaetano Perricone

Leggi tutti gli articoli