di Gaetano Perricone

10 CATANIA

Per non peccare di autoreferenzialità, non posso e non devo essere io a raccontare il meraviglioso pomeriggio della presentazione catanese del mio libro  “Diversamente nonno”, giovedì 14 marzo da Zo Centro Culture Contemporanee, alle Ciminiere. Per riassaporare dal vivo alcuni momenti, per ascoltarmi, per saper qualcosa di più sul  libro per chi non lo conosce, guardate questo bellissimo video di JustTiVu. Per il quale dico un affettuoso grazie, di vero cuore, alla cara Rita Ricceri, che con la sua grande professionalità ci regala una traccia indelebile di una giornata indimenticabile.

Posso e voglio soltanto dire che, dopo la  fantastica “prima” palermitana di “Diversamente nonno” del 14 febbraio,  anche questo incontro mi ha regalato grandi emozioni e infinite soddisfazioni, in modo differente e anche al di là di quanto potessi immaginare. Voglio e devo ringraziare, dal profondo del cuore, Marisa Mazzaglia, Carmelo Indriolo, Giusi Lo Bianco, Monica Maimone per avere onorato con le loro generose e splendide parole il libro – sviscerandone i contenuti e i messaggi – e il suo autore. E la straordinaria voce e la sensibilità della grandissima Alice Ferlito, che attraverso la sublime lettura di alcune pagine di “Diversamente nonno” ha saputo raccontare al meglio pezzetti della mia anima.

E voglio dire ancora grazie e grazie, con tutto il mio cuore, alle tante, tantissime persone care della mia seconda vita etnea, che hanno affollato la calda e accogliente sala ristoro di Zo, regalandomi la loro vicinanza, amicizia e affetto in questa giornata per me così importante.

18 CATANIA

Ce n’erano un bel pò ad  ascoltare la presentazione del mio “Diversamente nonno”. Carissime persone, speciali. Quelli che, come ha detto bene  Marisa Mazzaglia, brillantissima coordinatrice, della presentazione, fanno parte di quella (bella, anzi bellissima) comunità della quale mi sono circondato in questi 21 anni della mia seconda vita etnea, come amo chiamarla.

Quelli del Parco dell’Etna, 18 anni del mio lavoro, del mio entusiasmo, della mia passione per il vulcano. Salvatore Caffo, Agata Puglisi, compagni d’avventura nella meravigliosa storia che ha portato la Muntagna nel Patrimonio Unesco, la stessa Marisa. Esponenti di una comunità, quella dell’Ente Parco, che resta e resterà sempre tutta nel mio cuore. Quelli dei CAI, il Club Alpino Italiano, un vero squadrone. Il presidente della sezione di Catania Umberto Marino, Antonella Gavini, Giambattista Condorelli, Vincenzo Agliata, tutti accanto a me in questa giornata così importante. Commoventi per il loro affetto, la loro attenzione e sensibilità nei miei riguardi.

E poi i colleghi, professionisti di grande valore ma anche amici storici, ai quali sono legato da tanti pezzi di vita in comune. C’erano, presenti e attenti, Sergio Mangiameli, Giuseppe Riggio, Giovanni Tomarchio, Nino Amante, Pippo Petralia. C’era la Rai, la Tgr Sicilia, con l’altro Giovanni Tomarchio. C’erano Rita Ricceri e Carmelo Cavallaro, eccellenti protagonisti dell’informazione sul web. Forse altri che non ho visto e me ne scuso.

C’erano i miei due editori. Naturalmente quello di oggi, di “Diversamente nonno“, Alfio Grasso, ma anche – gradita sorpresa – quello di ieri, del mio primo libro, “La mia Etna” del 2004, Giuseppe Maimone. Che bella cosa, molto gratificante.

Con Monica Maimone, Marisa Mazzaglia e Giusi Lo Bianco
Con Monica Maimone, Marisa Mazzaglia e Giusi Lo Bianco

E poi i familiari, tanti amici reali e altrettanti social, che per l’occasione si sono amabilmente materializzati e hanno voluto la mia dedica sul libro. Anzi la nostra dedica, visto che anche il piccolo, strepitoso Andrea, mio nipote, si è preso la scena e ha voluto fare come il nonno, non solo “Diversamente nonno“.

C’erano pure due “autorevoli” rappresentanti (Giovanni Bruno e Salvo Saia) del gruppo dei miei amabilissimi “compagnetti” di nuoto, con i quali condivido le tante bracciate nella piscina di Torre del Grifo che sono appuntamento imperdibile per tre giorni alla settimana. E infine c’erano anche … quelli che non c’erano. Che in tanti, con grande gentilezza, si sono sentiti in dovere di giustificare la loro assenza per improvvisi e validissimi motivi.

TARGA DI ANDREA 14 marzo 2019

La deliziosa targa-ricordo che mi ha regalato a sorpresa mio nipote, commuovendomi al punto da lasciarmi quasi annichilito, e il divertente firmalibri insieme ad Andrea hanno chiuso in bellezza questa giornata che resterà indimenticabile.

Vi ringrazio tutti, miei cari. Mi avete fatto sentire un bravo scrittore e soprattutto un uomo fortunato, circondato da tanto affetto e stima. Le cose che nella vita contano di più.

 

 

Diversamente nonno”, Gaetano Perricone, Algra Editore, 12 euro

Copertina G-Perricone (piatto)

PER ACQUISTARLO

Agli amici non solo siciliani (tanti) che, con grande cortesia, hanno mostrato interesse per il mio nuovo libro, ecco alcune opportunità per acquistarlo online:

https://www.lafeltrinelli.it/…/pages/ca…/searchresults.html…

https://www.hoepli.it/…/diversamente-non…/9788893412773.html

https://www.mondadoristore.it/Diversamente-nonno-Gaetano…/…/

https://www.libroco.it/…/Diversament…/cw500273501477858.html

Agli amici palermitani ricordo che il libro si può acquistare presso la libreria MACAIONE, in via Marchese di Villabianca 102.

Gli amici catanesi che desiderano acquistarlo, possono invece trovarlo presso le seguenti librerie:

Catania Libri (in viale Regina Margherita 2/H e in Piazza Giovanni Verga 2) , Cavallotto (in viale Ionio 32/34 e 36 e in Corso Sicilia 91), Bonaccorso (via Etnea 20/22), La Paglia (via Etnea 393/395), Fenice (via Garibaldi 133).

Nelle altre librerie si potrà ovviamente acquistare su ordinazione. E naturalmente, come abbiamo detto, sarà possibile farlo anche online.Mi auguro che sarete ancora in tanti a comprarlo. Se lo farete, visto che parte dei proventi saranno devoluti in beneficenza ad ActionAid, che patrocina il libro, contribuirete ad una buona causa.

 

 

Gaetano Perricone

Leggi tutti gli articoli